Anteprime: Saharienne by YSL, arriva la nuova fragranza
25 maggio 2011
33 Celebrità Prima e Dopo la Chirurgia Plastica
27 maggio 2011
Mostra tutto

Durante l’estate è essenziale curare la pelle nel modo giusto, soprattutto quando la si espone al sole per periodi prolungati. La prima regola è applicare sempre la crema solare per evitare le scottature, soprattutto quando il proprio fototipo è chiaro.

Ti sei dimenticata i prodotti solari e ora hai la pelle rossa e bruciata? È importante agire il prima possibile, in modo da limitare i danni alla pelle e dare una mano alla guarigione. Ecco 3 rimedi tutti naturali per curare le scottature solari lievi.

L’Aloe Vera

L’aloe è una pianta miracolosa che viene utilizzata fin dai tempi più antichi per le sue proprietà rigeneranti, cicatrizzanti, antiinfiammatorie e antipiretiche (ovvero di sollievo per le scottature). Per questo è il rimedio naturale più consigliato in caso di scottature lievi.

Applica gel di aloe ad alta percentuale sulla pelle arrossata, abbondando con le dosi e riapplicandola ogni poche ore: questo dovrebbe dare sollievo alle zone bruciate e aiutare nel rinnovamento della pelle. Per un effetto bomba mescola dell’olio di oliva o dell’olio di karitè al gel di aloe: servirà a lenire l’arrossamento e a nutrire la pelle, in modo da evitare disquamazioni.

La Patata

Non hai sottomano niente di specifico per le scottature? Allora vai in cucina e grattugia finemente una patata: poi applica la patata grattugiata sulla scottatura e lascia in posa per diverse ore, utilizzando una garza per fissare l’impacco di patata.

La patata ha un’azione lenitiva e emolliente grazie all’amido, alle vitamine e ai minerali che contiene in abbondanza. Questo tubero è infatti ricco di vitamina C, che in combinazione con l’amido è ottima per lenire e riparare i tessuti. Via libera alle patate sulle scottature, dunque, ancora meglio se fresche di frigo.

La Camomilla

Per finire, anche la camomilla è di grande aiuto per le scottature solari, soprattutto quando non è possibile reperire nient’altro e bisogna agire in fretta. Come utilizzare la camomilla sull’epidermide scottata?

Fai un infuso di camomilla concentrata e mettilo in frigo, facendolo raffreddare per bene. In seguito, immergi una pezzuola nella camomilla fredda e disponila sulla pelle scottata. Ripeti lo stesso procedimento quando la pezzuola si intiepidisce a causa del calore della pelle: questo trattamento lenirà la pelle e manderà via l’arrossamento della pelle.

Altri Consigli Utili per le Scottature

Se curata in tempo e con i prodotti giusti una scottatura solare lieve può guarire in fretta (fra i 3 e i 7 giorni) e il rossore si trasformerà in un bel colore abbronzato. Ricorda di non utilizzare mai scrub e gommage sulla pelle scottata, perché possono fare danni allo strato corneo.

Dopo aver applicato un trattamento d’urto non dimenticare di applicare una bella crema doposole sulla zona scottata, a base di aloe, di calendula o di acido jaluronico. Grazie alla crema doposole eviterai le pellicine e aiuterai la pelle a rimanere idratata e nutrita dopo lo shock della scottatura.

Se la tua scottatura è molto dolorosa e vedi apparire delle bollicine vai subito in farmacia o dal dottore: molto probabilmente è un’ustione di secondo grado e servono prodotti specifici e medicinali per curare la pelle nel modo giusto. Non sottovalutare mai la gravità di una scottatura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *