Si batteva per i diritti delle donne ed è stata uccisa
13 aprile 2009
Tendenze primavera 2009: il giallo, colore del sole
15 aprile 2009

Le varie formulazioni e texture del fondotinta

Una pelle da favola si ottiene attraverso un’alimentazione sana ed equlibrata, ma quando c’è qualche imperfezione da nascondere il segreto è usare il fondotinta. Questo cosmetico ha la grande qualità di rendere uniforme il colorito e far apparire l’epidermida liscia e vellutata, praticamente perfetta.

Tra gli step fondamentali per trovare il fondotinta migliore per noi, è di grande impatto la scelta della texture. La formulazione del fondotinta, infatti, va accuratamente selezionata a seconda del proprio tipo di pelle per una resa al top.

Fondotinta fluido, in crema o compatto in polvere? La scelta va fatta con attenzione e considerando le caratteristiche dell’epidermide su cui verrà applicata la base. Inoltre, ogni tipo di fondotinta ha una diversa copertura, e anche questo è un fattore da considerare.

Le pelli normali sono come al solito le più fortunate, perché ogni fondotinta è adatto allo scopo. Se hai la pelle normale, potrai optare per la base che preferisci e potrai cambiare texture a seconda del risultato che vuoi ottenere in termini di copertura e effetto finale.

Il fondotinta fluido è il più trasparente e naturale, si fonde ottimamente con l’incarnato e dona un aspetto sano e luminoso; è consigliato quando la pelle è abbastanza bella e non ha bisogno di troppi ritocchi. Il fondotinta cremoso, invece, ha una texture spessa e tende a nascondere anche le più piccole imperfezioni.

Il fondotinta compatto in polvere è molto versatile: il suo potere coprente, infatti, varia a seconda della quantità applicata e del modo di utilizzo. Con un pennellone o un piumino dà un effetto opaco ma naturale, mentre la copertura aumenta se steso con una spugnetta umida.

Per quanto riguarda le pelli grasse, invece, è essenziale optare per una base non oleosa e  preferibilmente in polvere, per dare quell’effetto mat indispensabile. Questa formulazione, infatti, permette di asciugare il sebo in eccesso sul viso senza andare ad appesantirlo ulteriormente. Si può scegliere anche un fondotinta fluido, tuttavia deve essere molto leggero e non deve contenere grassi.

Le pelli secche vanno nutrite con fondotinta dalle proprietà idratanti e nutrienti, dalla texture cremosa e ricca. Prima di stendere il fondodinta, la pelle secca necessita anche di una base idratante per renderla liscia e attenuare le zone screpolate. Anche in questo caso va bene un fondotinta fluido, ma deve avere una formulazione più densa.

Per finire, le pelli miste vanno coccolate con due tipi diversi di fondotinta. Una base cremosa sulle zone secche del viso  e una base compatta e in polvere per le zone più grasse come naso, fronte o mento (la famigerata Zona T, insomma). In alternativa, si può optare per un fondotinta fluido leggero preceduto dall’applicaizone della crema idratante dove la pelle è disidratata.

Se hai la pelle sensibile e delicata,  dovrai scegliere una texture lenitiva e soffice, priva di profumi e ingredienti irritanti. Punta sulle formulazioni liquide: il fondotinta in polvere, infatti, rischia di arrossare il viso e di seccarlo. Scegli inoltre una base con SPF per proteggere il viso dal sole.

Questi criteri sono i più importanti per scegliere la giusta texture, ma quando si tratta di fondotinta è bene pensare anche all’ambiente che ti circonda e al tuo lifestyle. Il clima della tua città è freddo? Allora anche le pelli grasse hanno bisogno di idratazione. Abiti in un luogo molto umido? Attenzione alle formulazioni ricche e pesanti.

Lo stesso vale per il tuo stile di vita: se lavori all’aperto, scegli un fondotinta con protezione solare incorporata. Se tendi a sudare molto, cerca la base waterproof. Se sei sempre in ambienti chiusi e secchi, non dimenticare il fattore idratazione.

3 Comments

  1. asha22 ha detto:

    complicato :-/

  2. ika89 ha detto:

    premetto che ho una pelle molto grassa, nonostante la curassi molto, ed essendo universitaria sono costretta a stare molte ore fuori casa. Il fondotinta è stato sempre il mio punto debole: credo di averne provati più della metà di quelli in commercio. Luquidi o compatti, non c’era verso: dopo qualche ora diventavano lucidi, orribili.
    Poi, quasi per caso, ho provato il dream matte mousse della maybelline: consistenza morbida da stendere con le dita, risultato perfetto. Zero imperfezioni, zero effetto maschera, tenuta miracolosa. Ieri sono andata a sciare una giornata intera, oggi più di 7 ore in università e non fa una piega. Miracoloso. Sono rinata, lo consiglio a tutte.
    Dream matte mousse ragazze, questa è la soluzione!!

  3. Jillian ha detto:

    Grazie per la tua preziosa esperienza ika89: è bello conoscere le “opinioni sul campo” delle comsumatrici! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *