Hub Usb
USB Heart, la Porta Tecnologica del Cuore
10 agosto 2009
Bikini
Speciale Costumi: la Moda in Spiaggia Secondo Calzedonia
12 agosto 2009
Mostra tutto
Una giovane ragazza con un ombretto nero e gli occhi azzurri

Una giovane ragazza con un ombretto nero e gli occhi azzurri

Le lezioni di trucco tutte dedicate agli eyeliner sono terminate e lasciano il posto ad un altro importante cosmetico per il trucco degli occhi, ovvero l’ombretto (in inglese eyeshadow).

L’ombretto è un prodotto di makeup colorato che viene utilizzato per valorizzare lo sguardo, illuminandolo o rendendolo più intenso. Compatto o cremoso, l’ombretto si presenta in diverse formulazioni  a seconda del risultato che si vuole ottenere.

Conosciamo meglio questo cosmetico alleato della bellezza dei nostri occhi: inizieremo dalla sua texture per arrivare all’applicazione, ai consigli pratici e alle scelte di colore nelle prossime lezioni di makeup.

Le formulazioni dell’ombretto sono principalmente quattro: ombretto compatto in polvere, ombretto in polvere libera, ombretto in crema e ombretto liquido. Ogni texture è in grado di dare un effetto finale diverso – in termini di risultato visivo, ma anche per quanto riguarda la durata; inoltre, per ogni formulazione sono presenti tonalità opache e perlate.

Ombretto compatto in polvereOmbretto compatto in polvere

L’ombretto compatto in polvere viene venduto in piccole confezioni dove la polvere colorata è pressata e si presenta sotto forma di una cialda. È la tipologia di ombretto più utilizzata, per la sua comodità d’uso e per la sua reperibilità, ed ha una buona durata.

Si applica con le dita, con i pennelli per il trucco occhi o con le apposite spugnette; è facile da sfumare e si ritocca con semplicità. In commercio ne esistono di tutti i prezzi e di tutti i tipi: l’ombretto wet & dry, per esempio, si applica da asciutto e da bagnato per un risultato completamente diverso.

Ombretto minerale in polvere liberaOmbretto in polvere libera

Gli ombretti in polvere libera possono essere minerali (composti quindi da pigmenti minerali) oppure normali. Gli ombretti minerali sono molto brillanti e offrono un risultato coprente e acceso, inoltre hanno anche un’ottima tenuta; composti unicamente da polveri minerali naturali, fanno respirare la pelle e sono perfetti per chi ama creare delle tonalità sempre nuove.

Gli ombretti normali in polvere libera, impalpabili e dalla texture leggera, hanno una durata inferiore rispetto agli ombretti compatti e a quelli minerali e svolgono la funzione principale di illuminare più che di colorare. Infatti sono meno coprenti e spesso sono costituiti da minuscoli brillantini.

Ombretto in cremaOmbretto in crema

L’ombretto in crema si presenta in una scatolina ed ha una texture cremosa e morbida: da applicare con un pennello, con una mini spugnetta o con le dita, è una tipologia di ombretto che si sfuma molto bene e che offre un risultato luminoso e perlato.

Questo tipo di ombretto tende a sbavare leggermente, ed è facile che il colore si accumuli nelle piccole pieghe dell’occhio. Prima di applicarlo, è bene usare una cipria trasparente o una base fissante per il makeup, altrimenti è facile che sbiadisca.

Ombretto fluidoOmbretto liquido o fluido

Gli ombretti liquidi sono i meno usati, forse per la loro poca praticità: vengono venduti in flaconi del tutto simili a quelli del mascara o dell’eyeliner e si applicano con il pennellino in dotazione.

Non sono semplici da utilizzare perché è difficile sfumarli, danno un risultato netto e si asciugano molto velocemente. Ma una volta imparato ad applicarli, hanno una tenuta perfetta, non sbavano e non si accumulano nelle pieghe delle palpebre.

[Immagine]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *